Comitato di Redazione

Comitato di redazione
  • Avv. Cecilia Barilli
  • Avv. Carlo Maria Binni
  • Avv. Andrea Borgheresi
  • Avv. Francesca Coluzzi
  • Avv. Alessandro Di Battista
  • Avv. Agostino Maione
  • Avv. Giancarlo Renzetti
  • Avv. Franco Smania

Direttori:

  • Avv. Leonardo Carbone - Direttore responsabile
  • Avv. Giulio Pignatiello - Direttore responsabile dei contenuti
  • Avv. Nicolino Zaffina - Direttore editoriale

E-mail:

cfnews@cassaforense.it

La retrodatazione dell'iscrizione alla Cassa Forense per anni di reddito pari a zero, consentirà di incrementare l'importo dell'assegno pensionistico che verrà erogato?
L’importo lordo della pensione è pari alla media dei redditi, maturati durante la vita lavorativa dell’iscritto, per tutti gli anni di effettiva iscrizione e contribuzione, fatto salvo il principio del pro-rata. Gli anni acquisiti per mezzo della retrodatazione sono a tutti gli effetti anni di effettiva iscrizione e contribuzione. E’ di tutta evidenza che laddove il dato reddituale dichiarato per gli stessi sia pari a zero questi concorrono al calcolo di pensione come numero di anni per i quali moltiplicare la media dei redditi ottenuta
Visita la rubrica

Scegli le news preferite

Gentile iscritto, compila il box selezionando le materie di tuo interesse, riceverai una newsletter dedicata solo con gli argomenti delle categorie scelte da te. Se lo vorrai, in ogni momento, potrai modificare le tue preferenze. Se ti iscrivi per la prima volta riceverai una mail di conferma dell’avvenuta registrazione.