Cassa Forense: i Bandi di Assistenza 2019

di Annamaria Seganti


foto

Anche quest’anno, il quarto consecutivo, Cassa Forense con lo stanziamento di complessivi € 13.406.000,00 offre ai propri iscritti mediante 13 bandi misure a sostegno:

  • della famiglia per € 5.200.000,00
  • della salute per € 350.000,00
  • della professione per € 7.856.000,00

Ovviamente i bandi sono pubblicati sul sito istituzionale di Cassa Forense (www.cassaforense.it) e, specificatamente, sul portale welfare accessibile dalla home page del sito.

 

I bandi 2019 e le rispettive modalità di presentazione delle domande si trovano anche nell’apposita area dedicata raggiungibile sempre dall’home page e, precisamente, in calce alla medesima

I 13 bandi appena pubblicati si aggiungono al BANDO PRESTITI UNDER 35 ANNO 2019 con lo stanziamento di € 3.500.000,00 (€ 1.000.000,00 per gli interessi ed € 2.500.000,00 per la garanzia fideiussoria) accessibile con le medesime modalità sopra descritte.

Queste 14 misure di welfare attivo costituiscono un concreto strumento di inclusione a sostegno degli iscritti di Cassa Forense ma per essere efficaci occorre darne la massima divulgazione, da un lato, e sollecitare la più ampia partecipazione dall'altro. Aggiungo che all'efficacia occorre sommare l’efficienza, l’efficienza di Cassa Forense nell'istruttoria delle domande e nella pubblicazione delle graduatorie: a tal fine sarà sempre più importante che i partecipanti formulino correttamente le domande, complete della documentazione richiesta.

Le domande potranno, a seconda del bando, essere presentate mediante apposita procedura on line, ovvero, con la compilazione della modulistica all'uopo pubblicata da trasmettersi alla PEC dedicata (bandi@cert.cassaforense.it) o, in soli due casi, bando n. 1/2019 e n. 7/2019, anche mediante raccomandata A/R.

Con le medesime modalità con cui si trasmette la domanda e unitamente alla stessa, occorre trasmettere la documentazione richiesta.

In caso di mancanza, incompletezza o irregolarità degli elementi formali della domanda e delle dichiarazioni rese, anche da terzi, il partecipante dovrà produrre quanto gli verrà indicato da Cassa Forense nel termine perentorio di 15 giorni, a pena di esclusione.

Qualora, invece, la domanda sia priva di sottoscrizione o carente degli elementi essenziali si considererà come non presentata.

Avv. Annamaria Seganti - Consigliere di amministrazione Cassa Forense

Altri in ASSISTENZA