Il Bilancio Tecnico di Cassa Forense al 31.12.2017

Ufficio Stampa Cassa Forense


foto

Il Comitato dei Delegati di Cassa Forense, nella seduta del 15 marzo 2019, ha preso atto del bilancio tecnico attuariale al 31.12.2017, redatto dallo studio attuariale Coppini, su incarico del CdA della Fondazione nel rispetto della cadenza triennale imposta dal d.m. 29 novembre 2007.

Giova ricordare che il bilancio tecnico è quel documento in cui vengono riportati i risultati di una serie di calcoli e proiezioni, di natura attuariale, effettuati per valutare la congruità del patrimonio e delle future entrate contributive a finanziarie nei confronti degli impegni previdenziali assunti nei confronti degli iscritti.

Tale elaborato tecnico costituisce, pertanto, il principale strumento che gli Organi della Fondazione utilizzano per valutare la opportunità di eventuali correzioni da imprimere all'andamento della gestione.

Rispetto al precedente bilancio tecnico, elaborato sulla base dei dati al 31.12.2014, si rilevano alcune importanti novità, dovute in particolare all'istituto del cumulo gratuito dei contributi, esteso ai liberi professionisti dalla Legge di bilancio 2017 (L. n. 232/2016 – art. 1 commi 195-198).

La normativa presa in considerazione dal bilancio tecnico è, ovviamente, quella vigente al 31.12.2017 e, dalla lettura delle risultanze di bilancio si osserva che: − le entrate contributive passeranno nel cinquantennio da 1.719,30 a 6.309,8 milioni di euro; − le uscite per prestazioni previdenziali, nello stesso periodo, crescono cresceranno da 837,2 a 5.707,8 milioni di euro; − i saldi previdenziali, ovvero le differenze tra le sole entrate per contributi e le sole uscite per prestazioni previdenziali, si mostrano negativi per gli anni compresi tra il 2042 e il 2062, per poi tornare positivi per tutto il periodo di osservazione; − i saldi gestionali, ossia la differenza tra il complesso delle entrate e delle uscite, risultano invece sempre positivi per tutti i cinquanta anni di proiezione; − la dotazione patrimoniale, per effetto dei saldi economici sempre positivi, risulta in aumento dagli 11,2 miliardi del 2017 sino ai 76,4 miliardi di euro del 2067 (a valore corrente).

E’ bene in ultimo ricordare che le valutazioni tecniche attuariali, riferendosi a periodi di tempo così lunghi, producono risultati da interpretarsi con estrema cautela e che richiedono un costante ed attento monitoraggio. Il prossimo bilancio tecnico attuariale di Cassa Forense dovrà essere redatto con i dati al 31.12.2020 e sulla base della normativa vigente a quella data.

Ufficio Stampa Cassa Forense

 

Altri in INFO CASSA

Potrebbe interessarti anche

  • Convenzioni Cassa Forense

    Ecco le ultime convenzioni sottoscritte da Cassa Forense per i propri iscritti. Convenzione FCA ITALY per l'acquisto agevolato degli autoveicoli Fiat, Lancia, Alfa Romeo, Abarth, Jeep e Fiat Professional. Convenzione GPM/IRIS per l’acquisto scanner e software ideali per la fatturazione. Nuova...

  • Convenzione polizza sanitaria - UniSalute 01.04.2019 - 31.03.2022

    Per il prossimo   triennio dall’1.4.2019 al 31.3.2022 Cassa Forense, a seguito di aggiudicazione di una gara    europea, ha stipulato con Unisalute S.p.A., in favore dei propri iscritti, la polizza sanitaria collettiva “grandi interventi chirurgici e gravi eventi morbosi” (c.d. Polizza Base).

    Dott. Santino Bonfiglio
  • Nuova Legge Finanziaria e estinzione dei debiti iscritti a ruolo, Cassa Forense si esprime in merito

    Il Comitato dei Delegati della Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza Forense si è espresso sulla misura introdotta con la Legge di Bilancio 2019 che estende la possibilità di estinzione dei debiti iscritti a ruolo per omessi versamenti ai contributi dovuti dagli iscritti alle Casse...

    Avv. Agostino Maione