CASSA FORENSE AUMENTA IL SUO INVESTIMENTO IN BANCA D'ITALIA: LA PARTECIPAZIONE PASSA DAL 3 AL 4,93%

di Giancarlo Renzetti

Stampa la pagina
foto

Cassa Forense nel 2015 acquistò 3.000 quote di Banca D’Italia, il massimo consentito in tale data, investendo 225 milioni di euro.

Tale scelta fu seguita anche da altre Casse Previdenziali, tra cui Inarcassa, Enpam e Commercialisti.

Nel corso di questi anni tale investimento ha garantito un rendimento costante del 4,5%, per un ammontare complessivo di dividendi pari a 70 milioni di euro.

Pertanto, non appena la Legge di Bilancio 2022 ha innalzato il tetto della partecipazione al capitale di Bankitalia dal 3 al 4,93%, il CDA di Cassa Forense ha deliberato, su proposta dell’Ufficio Investimenti, di sottoscrivere l’ulteriore 2% di capitale disponibile.

L’investimento nel capitale di Banca d’Italia, secondo l’assett allocation del nostro Ente attualmente vigente, rientra tra gli investimenti azionari Italia.

L'asset allocation è il processo mediante il quale vengono decise le percentuali con cui si deve investire nelle varie tipologie di investimento - obbligazioni, azioni, alternativi, alternativi illiquidi, immobiliare e liquidità - al fine di massimizzare i proventi e minimizzare i rischi.

La gestione del  patrimonio di Cassa Forense è tesa a mantenere l’equilibrio di lungo periodo del sistema previdenziale, al fine di assicurare la copertura pensionistica a tutti gli iscritti.

E’ costante l’attività tesa a valutare il sottopeso o il sovrappeso di ciascuna asset class per il raggiungimento del portafoglio ottimale.

L’acquisizione del capitale di Banca d’Italia è assimilabile per rischiosità, all'acquisizione degli strumenti di debito pubblico italiano, ma molto più remunerativo e risponde a un duplice criterio: da un lato proseguire nell'azione a sostegno dell’economia reale del Paese, dall'altro lavorare nell’interesse della sostenibilità finanziaria dell’Ente a tutela della propria funzione Istituzionale, che è l'oculata gestione della previdenza degli avvocati italiani.

Altri in INFO CASSA

Potrebbe interessarti anche

  • CONVENZIONI CASSA FORENSE

    Le ultime convenzioni Cassa Forense sottoscritte in favore degli  iscritti : CONVENZIONE UNDERWRITING INSURANCE AGENCY, CONVENZIONE ALBERGHIERA GRUPPO UNA

    Convenzioni Cassa Forense
  • I BILANCI DI CASSA FORENSE RESTANO POSITIVI

    I bilanci di Cassa Forense restano positivi ,l'esercizio chiuso al 31 dicembre 2021, registra il migliore risultato di sempre della Fondazione, in termini di avanzo di gestione (1.385 milioni contro i 1.000,1 milioni del 2020) ( +38,5%), e di consistenza del patrimonio netto, che raggiunge 15.217,1...

    Cassa Forense
  • NEL MOMENTO DEL BISOGNO. LA POLIZZA LONG TERM CARE PER NON AUTOSUFFICIENTI DI CASSA FORENSE

    Rinnovata la Polizza Long Term Care (LCT) di Cassa Forense, La polizza offre l’erogazione di una rendita mensile vita natural durante pari a € 1.200,00

    Giancarlo Renzetti