Cassa Forense amplia i servizi agli iscritti con la popolare applicazione WHATSAPP!

Avv. Roberto Di Francesco


foto

Un nuovo servizio avvicina gli iscritti a Cassa Forense.

Si tratta dell’applicazione WhatsApp che darà la possibilità di avere un contatto diretto e personale con Cassa Forense.

Attraverso WhatsApp, tutti gli iscritti potranno avere in tempo reale notizie e chiarimenti sui servizi di Cassa Forense, sia di ordine generale che riguardo alla propria posizione personale.

La facilità d’uso e la popolarità di WhatsApp consentiranno, infatti, un più immediato e facile approccio a Cassa Forense. Oltre alla facilità d’uso sarà assicurata anche la sicurezza del servizio attraverso la crittografia end-to-end, grazie alla quale i messaggi potranno essere letti solo da coloro che stanno comunicando.

Tra l’iscritto e l’interlocutore WhatsApp di Cassa Forense si istaurerà una vera e propria chat, l’iscritto potrà porre domande brevi e ottenere risposte sintetiche sulla propria posizione personale oltreché delucidazioni e indicazioni varie.

Al servizio, che sarà attivo dal 18 marzo p.v., si accederà mediante la previa registrazione al sito di Cassa Forense nella sezione “accesso riservato”; per poter utilizzare il canale WhatsApp si dovrà fornire il proprio consenso oltre, ovviamente, il proprio numero di telefono.

Nell'implementare la propria offerta di sempre nuovi e migliori servizi, tramite WhatsApp, Cassa Forense arricchisce in modo rilevante la comunicazione rendendola più rapida e diretta. Continua insomma il percorso, da tempo intrapreso da Cassa Forense, per coinvolgere ed essere sempre di più al servizio di tutti gli iscritti.

Avvocato Roberto Di Francesco - Foro di Tivoli

Altri in INFO CASSA