Cfnews.it risponde

Inviaci una domanda

Sei un iscritto Cassa Forense e vuoi approfondire una tematica Previdenziale e Assistenziale? Seleziona la categoria di tuo interesse, inserisci il tuo codice meccanografico e il testo della domanda, utilizzando un massimo di 180 caratteri. Selezioneremo i quesiti più interessanti e pertinenti e pubblicheremo in questa sezione la risposta. Si precisa che le domande dovranno avere CARATTERE GENERALE, ai quesiti posti in termini PERSONALI non verrà data risposta e non potranno essere pubblicati. Per domande di tipo personale sulla propria posizione previdenziale, è sempre possibile contattare il nostro servizio di informazione al numero 06 51 43 53 40 attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 20.00 e il sabato dalle ore 8.00 alle ore 13.00

Le nostre risposte

Stampa la pagina

Cerca la risposta ad un tuo quesito filtrando le risposte per categoria di appartenenza e/o inserendo una o più parole chiave.

21/06/2022
› ASSISTENZA

Le somme ricevute da cassa Forense, con particolare riferimento al bando per figli alle scuole materne, vanno indicati nella dichiarazione dei redditi ? se si in quale rigo ?

L’importo erogato a titolo di cui sopra rappresenta un contributivo meramente assistenziale per il quale, peraltro, non viene inviata alcuna certificazione unica.

21/06/2022
› ASSISTENZA

In relazione al bando n. 6/2022 relativo ai centri estivi diurni per bambini, volevo porre la seguente domanda. Quando si parla di almeno 15 gg. si intende che devono essere consecutivi (o cmq settimane intere) oppure anche singoli giorni, purchè si arrivi a 15 gg. complessivi?

Perché possa essere erogato il contributo di cui al bando in questione, fermo restando la presenza di tutti i requisiti richiesti, si fa presente che i 15 giorni possono anche non essere consecutivi, purché tuttavia siano 15 giorni di effettiva frequenza.

21/06/2022
› ASSISTENZA

Buongiorno ho ricevuto da Cassa Forense un contributo straordinario per emergenza covid-19, avendo contratto il covid ed essendo stata posta in isolamento sanitario obbligatorio, devo inserire tale contributo nella dichiarazione dei redditi? Cassa Forense invia il Cud per la somma erogata?

Trattasi di contributivo meramente assistenziale per il quale, peraltro, non viene inviata alcuna certificazione unica

21/06/2022
› ASSISTENZA

L'indennità di gravidanza a rischio va inserita nella dichiarazione dei redditi, come per quella di maternità?

L’importo erogato a titolo di assistenza indennitaria concorre a tutti gli effetti alla formazione del reddito netto professionale da dichiarare alla Cassa in sede di presentazione del modello 5.

21/06/2022
› PREVIDENZA

Gli arretrati contributivi non versati possono essere rateizzati?

Gli arretrati contributivi, legati a mancati o ritardati versamenti di somme dovute, possono essere oggetto di domanda di regolarizzazione spontanea ex art. 76 del Regolamento Unico della Previdenza, con la possibilità di ridurre le sanzioni alla metà. Se l’importo complessivamente dovuto è superiore ad euro 1.000,00 potrà essere richiesta una rateazione fino a tre anni (una rata per ogni anno). Se l’importo complessivamente dovuto è superiore ad euro 10.000,00 la rateazione potrà essere richiesta fino a cinque anni.

21/06/2022
› PREVIDENZA

Attualmente con la mia contribuzione "agevolata" vado a coprire 6 o 12 mesi di contribuzione?

Ai sensi dell'art. 24 del Regolamento Unico della Previdenza gli iscritti alla Cassa under 35 usufruiscono, per i primi 6 anni, della riduzione alla metà del contributo soggettivo minimo. Ai sensi degli artt. 25 e 26 del predetto Regolamento, per i primi 8 anni d'iscrizione alla Cassa Forense coincidenti con l'iscrizione all'Albo, il contributo soggettivo minimo viene ridotto di un'ulteriore metà. E’ bene sottolineare che questa ultima ulteriore riduzione prevede il riconoscimento di soli 6 mesi di anzianità contributiva valida ai fini pensionistici Al fine di integrare il contributo soggettivo per il riconoscimento dell'intera annualità previdenziale (12 mesi) la norma rimanda all’invio del modello 5 in base al quale, qualora il reddito professionale dichiarato sia pari o superiore ad € 10.300,00, l'integrazione diventa obbligatoria ed è dovuta nelle consuete 2 rate in autoliquidazione con scadenza 31 luglio e 31 dicembre dell'anno di invio del modello 5. Qualora il reddito professionale dichiarato in sede di modello 5 sia invece inferiore ad € 10.300,00, l'integrazione diventa facoltativa e resta opzionabile entro il termine ultimo del 31 dicembre dell'anno solare successivo all'ottavo anno di contestuale iscrizione Albo/Cassa.

21/06/2022
› PREVIDENZA

NON AVENDO CORRISPOSTO PER ALCUNI ANNI I CONTRIBUTI MINIMI PREVIDENZIALI COME POSSO CONOSCERE IL LORO IMPORTO?

Al fine di avere il dettaglio della propria situazione debitoria è possibile inviare una pec all’indirizzo istituzionale@cert.cassaforense.it. E’ possibile comunque regolarizzare la propria posizione inviando, dal proprio accesso riservato, la domanda telematica di regolarizzazione spontanea ex art. 76 del Regolamento Unico della Previdenza.

21/06/2022
› PREVIDENZA

La pensione d'invalidità erogata dalla Cassa Forense e' parificata alla pensione d'invalidita' civile erogata dall'INPS ossia non fa reddito e dunque non va dichiarata al Fisco?

La pensione di invalidità erogata da Cassa Forense è un trattamento pensionistico (artt. 54 e 56 Regolamento Unico della Previdenza Forense) e concorre a tutti gli effetti alla determinazione del reddito in sede fiscale. Si ricorda che annualmente viene rilasciata a tale titolo la relativa certificazione CU.

20/06/2022
› PREVIDENZA

Vorrei sapere il costo del riscatto degli anni di laurea e del servizio militare che ho prestato nella Marina Militare.

L’onere del riscatto deve essere tale da assicurare in ogni caso la riserva matematica necessaria per la copertura assicurativa relativa al periodo riscattato. Tale onere non può comunque essere inferiore, per ciascun anno riscattato, ad un importo pari alla misura dei contributi minimi soggettivo ed integrativo previsti per l’anno di presentazione della domanda. L'onere di riscatto può essere preventivamente simulato nel proprio accesso riservato selezionando la voce “Ipotesi di calcolo”, “Nuova ipotesi di Riscatto”.

14/06/2022
› ASSISTENZA

In relazione al bando 6/2022 quando si precisa che l'importo erogato non potrà essere inferiore a 150,00 euro, si intende che la spesa complessiva debba essere almeno pari ad € 300,00 (dovendo la Cassa erogare un contributo apri al 50%), oppure l'importo di € 150,00 prescinde dalla spesa complessiva?

il contributo erogato dalla Cassa non potrà essere inferiore ad € 150,00, quindi la spesa minima dovrà essere di € 300,00 al netto di Iva, fermo restando la presenza di tutti gli ulteriori requisiti di partecipazione al bando. Nel caso in cui il contributo da erogare, sulla base della documentazione di spesa prodotta, sia inferiore ad € 150,00, il richiedente non sarebbe ammesso in graduatoria e quindi non verrebbe erogato alcun contributo.