Polizza UNISALUTE: integrazione per COVID-19

di Brunella Brunetti

Stampa la pagina
foto

L’emergenza sanitaria in atto ha comportato tra i primi interventi urgenti apprestati da Cassa Forense verso gli Iscritti quelli relativi la salute dei Colleghi che vengano a trovarsi in condizione di positività al Covid-19 e costretti al ricovero ospedaliero o a quarantena obbligatoria presso il domicilio.

Ricordiamo che tutti gli Iscritti godono già di una polizza base collettiva UniSalute, il cui onere è a carico dell’Ente e attivabile anche se si è in regola con le sole comunicazioni reddituali in ragione del principio solidaristico che permea l’attuale Regolamento dell’Assistenza forense.

Cassa Forense ha pertanto ottenuto una specifica integrazione della garanzia collettiva Unisalute, con effetto retroattivo dal 1 febbraio 2020 sino al 31 dicembre 2020 al fine di erogare un primo indennizzo ai Colleghi direttamente colpiti dal Covid-19 che prevede:

  • diaria di € 75,00 in caso di ricovero per un massimo di 30 giorni;
  • diaria di € 50,00 in caso di obbligo di quarantena domiciliare, presso il proprio domicilio a seguito al tampone COVID-19, per ogni giorno di isolamento per un massimo di 15 giorni;

oppure

  • indennità, per complessivi € 1.500,00 nel periodo assicurativo, in caso di ricovero in terapia intensiva.

La copertura Covid-19 non è estensibile al nucleo familiare.

L’evolversi dell’emergenza sanitaria, con particolare e nefasta incidenza in alcune zone territoriali, ha reso necessario apprestare ulteriori e specifici interventi a supporto dei Colleghi laddove si è reso indispensabile sopperire alle limitazioni di accesso presso le ASL e ai medici di base, al fine di garantire agli Iscritti di contattare il personale medico per l’esame di referti, consulti e interventi di prima istanza.

Cassa Forense ha quindi attivato attraverso la Polizza Unisalute i servizi di:

  • video consulto medico specialistico al numero verde 800-822463

che consente ad ogni Iscritto di prenotare visite specialistiche con l’operatore o riceve via mail direttamente dalla struttura sanitaria un link dedicato per il contatto video con un medico specialista, sia da PC che da dispositivi mobili, con possibilità di trasferire referti e documenti in formato digitale al medico che potrà rilasciare la certificazione necessaria per l’acquisto di farmaci;

  • tele consulto medico h24 COVID-19 al numero verde 800-212477

l’Iscritto in caso di sintomi sospetti (febbre, tosse, problemi respiratori, ecc.) potrà consultare medici che rispondono h24 e 7 giorni su 7 alle chiamate di assistenza;

  • video consulto psicologico e di igiene e profilassi COVID-19 al numero verde 800-822463

che consente all’Iscritto di poter consultare direttamente psicologi e personale sanitario in relazione al coinvolgimento personale o dei famigliari conviventi all’infezione da Covid-19.

Ulteriore servizio di video consulto medico attraverso la convenzione AON, destinato agli Iscritti che presentino evidenti sintomi riconducibili a Covid-19. La consulenza sanitaria è apprestata tramite numero dedicato 039.65546064 identificandosi con il codice FOREN001.

Primi interventi resi immediatamente operativi grazie alla politica di welfare già in atto a supporto di tutti i Colleghi iscritti a Cassa Forense, che godono di prestazioni non solo a sostegno della salute ma anche della professione e della famiglia attraverso il Regolamento per l’erogazione delle provvidenze, forse poco conosciuto dai Colleghi, indubbiamente improntato al principio di solidarietà categoriale che, ancor più oggi, occorre rendere concreto. 

Avv. Brunella Brunetti, Delegata Cassa Forense - Lombardia

Altri in ASSISTENZA

Potrebbe interessarti anche